Differenti tipi di casa

divano

Durante i miei ultimi 31 anni mi è capitato di visitare molte abitazioni. Alcune belle, alcune brutte, alcune buie, alcune luminose, alcune sovraffollate, alcune solitarie e via discorrendo. E quindi?

E quindi ho imparato che ci sono al mondo innumerevoli casette tutte diverse tra loro, ma che alla fine si possono sempre collocare all’interno di quattro macrogruppi.

Vediamo quali:

La casa della zia anziana

Una casa caratterizzata da un arredamento classico, possibilmente accompagnato da pesanti tendaggi.
In questo ambiente tende a farla da padrone un divano dalle linee arrotondate e accuratamente incelofanate. Che tu lo guardi e ti chiedi se qualcuno ci si siede davvero. E se ci si siede davvero solo in inverno o anche in estate quando la plastica diventa un tutt’uno con la pelle sudata.

La casa delle vacanze

Questa tipologia di casa si divide a sua volta in due sottocategorie completamente in opposizione tra loro. Infatti, se la casa delle vacanze è nostra, quasi sicuramente avremo voglia di rendere questo (solitamente piccolo) rifugio particolarmente accogliente e gradevole alla vista. Rischiando poi di trattarlo come come una sorta di albero di natale permanente.
Al contrario, se la casa delle vacanze è una casa che abbiamo affittato, ci ritroveremo in un ambiente assolutamente ostile, accuratamente spacciato per comodo e funzionale.

La casa della rivista

E’ la tipica casa moderna e minimale. Una casa, sempre alla disperata ricerca, del giusto fascio di luce, per riuscire a fare risaltare quello specchio, che il feng shui impone su quella precisa mattonella piuttosto che su un’altra.
Una casa che si impegna a scacciare via ogni traccia di vita umana perché metti che, all’improvviso, entra qualcuno e mi fotografa?

La casa shakerata

C’era una volta un gigante molto molto cattivo che aveva l’abitudine di viaggiare e portare scompiglio nei paesi in cui si imbatteva. Mangiava forse i bambini? No. Dava fuoco ai raccolti? No. Rubava il bestiame per mummificarlo e usarlo come scacchi? No. Peggio. Lui shakerava le case.
Adocchiava la più ordinata, poi l’afferrava saldamente e a quel punto SHAKE SHAKE SHAKE… e il danno era fatto. Vestiti in cucina, scarpe sul balcone, ombrelli nel bagno e detersivi sul letto.
Proprio un bel birbante questo gigante.

Io non posso negarlo, sono orientata verso la terza tipologia di casa, anche se qualche volta il gigante cattivo passa a trovarci.

E tu invece che casa hai?

Mentre ci pensi ti allieterò con un meraviglioso elenco di “pagine fan” che ho scovato su facebook, tutte rigorosamente attinenti al magico mondo della casalinga moderna:

  1. Spolverare zigzagando tra i soprammobili
  2. Spazzare circumnavigando gli oggetti poggiati a terra
  3. La paletta che cade all’indietro una volta finito di spazzare
  4. Seguire meticolosamente la graduale asciugatura del pavimento appena lavato
  5. Tentare di riparare un apparecchio soffiandoci dentro dopo averlo smontato
  6. Lasciare i panni puliti in lavatrice fino a quando sanno di muffa
  7. Indumenti postmoderni creati in seguito a lavaggi sbagliati in lavatrice
  8. Risolvere il problema dei vestiti accumulati, acquistando un’altra sedia
  9. Inquilina del piano di sopra che organizza gare di corsa sui tacchi in casa
  10. Andare in mutande per casa quando fa caldo
  11. Ansia di sgomberare la cassa dopo la spesa
  12. Il sanguinoso conflitto tra galline vecchie e dadi knorr
  13. Manie di protagonismo del peperone durante la digestione
  14. Sconcerto a tavola causato dalla notizia “è un sugo pronto”
  15. Odio profondo per i veli della carta igienica non allineati
  16. Citofonarmi di domenica mattina NON mi farà cambiare religione
  17. Quelli che per ritrovare il cellulare lo chiamano con il telefono di casa
  18. Perplessità architettoniche della casa molto carina senza soffitto e cucina

Bellissime!

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.